Inside Man – Serie TV – 2022

Sulla metropolitana di Londra Beth, giornalista americana, fa una conoscenza fortuita con Janice, una insegnante di matematica inglese. Tornata negli Usa Beth cerca di parlare e costruire una storia su Jefferson Grieff, un detenuto nel braccio della morte, ex criminologo condannato per l’ omicidio della moglie, che viene ancora interpellato per risolvere casi di persone scomparse. Nel frattempo conosciamo Harry Watling, il vicario della chiesa che frequenta Janice, che viene a conoscenza di un orribile segreto che darà il via ad una serie di disguidi e incomprensioni che avranno uno sviluppo pericoloso. La miniserie è carina e ben strutturata, a volte un po’ prolissa in alcuni punti ma il numero esiguo di puntate riesce a non renderla noiosa. Curioso l’ uso della fotografia diverso nei momenti in cui si svolge in UK e quando negli Usa, un po’ tirate per i capelli alcune soluzioni narrative ma nel complesso è piacevole, e soprattutto vede due bravi attori come Stanley Tucci nella parte di Grieff e David Tennant in quella dell’ uomo di chiesa, dove però il carisma e le doti di caratterista di Tucci scavano un solco tra i due.

Share
Share